lunedì 3 maggio 2010

principio del vuoto


Anche se è un pezzo che vado predicandolo, quando poi si manifesta proprio in me resto stupita come davanti ad una grande scoperta.

Semplice: liberando il cervello dai pensieri inutili si crea spazio per farne entrare di nuovi.

Certo c'è sempre il rischio che quelli nuovi siano anche più inutili, ma potrei giurare che quelli che mi girano in testa stamattina sono tutti pensieri creativi.

Nuove idee insomma, roba fresca.

Bene, anche se non è così semplice.

Si perchè certe volte i pensieri non mi nascono nel cervello ma nel cuore.

Anche se è altrettanto vero che spesso ho visto nascere emozioni create a tavolino dal solo cervello.

Forse ho involontariamente allevato un cuore intelligente e un cervello amoroso.

Può sembrare un po' strano, ma neanche tanto poi. Si, spesso litigano, fanno baruffa e io perdo l'equilibrio, ma quando alzo la voce e li rimetto a posto sono capaci di lavorare anche in team.

Ed è in questi frangenti che esce il prodotto migliore.

2 commenti:

Chiara.u ha detto...

brava che riesci ad addomesticarli e a farli lavorare in team, cuore e cervello... io ci provo, ma ogni tanto mi sveglio nel cuore della notte! il cervello chiede udienza per risolvere, aggiustare, mettere in ordine!!! io, in quei momenti, non dormo più!

un abbraccio

chiara

Lola Torres ha detto...

beh, non è facile Chiara... bisogna studiare un po' da equilibristi, e nonostante ciò si cade comunque
baci, Lola