mercoledì 9 maggio 2012

un altro giro



Scendere dalla ruota del criceto, una volta deciso, non è stato difficile, anzi, facile e liberatorio... forse anche un po' troppo facile, troppo rapido, troppo indolore.
Ci doveva essere per forza un trucco da qualche parte, qualcosa che mi era sfuggito, che non avevo valutato.
Ed eccole lì, splendenti sotto il sole, ma come avrò fatto a non vederle...
e così mentre un piede sta finalmente smontando dalla ruota, l'altro ignaro è già salito sulle montagne russe...
pedonali però, pedonali... sarà una passeggiata!

1 commento:

laura ha detto...

Cara Lolla i giri sulla ruota del criceto come dici tu non finiscono maianche quando pensi di esserne sceso improvvisamente si rimetta a girare!
baci